Comunità Monachelle

Host fee: 0%

Rigenerazione Ex Convitto Monachelle

Contribute


Become a financial contributor.

Financial Contributions

Custom contribution

Donation

Make a custom one-time or recurring contribution.

Latest activity by


+ 36
Goal

Dona per sostenere le spese legali necessarie a tutelare i nostri attivisti e per portare avanti la nostra causa. Read more

€1,775.69 EUR of €3,000 EUR raised (59%)

Latest activity by


+ 20
Membership

Sostenitore

Aiutaci a mantenere attive le nostre attività con una donazione mensile ricorrente.

Starts at€1 EUR / month

Top financial contributors

Individuals

1
Silvia Damiani

200 EUR since Feb 2021

2
Vin kap

160 EUR since Mar 2021

3
Lello Antico

100 EUR since Feb 2021

4
Incognito

100 EUR since Jun 2021

5
Anna Talarico

70 EUR since Mar 2021

6
Tommaso Sorrentino

60 EUR since Feb 2021

7
gennaro ferrillo

58.48 EUR since Feb 2021

8
Imma Marziale

55 EUR since Feb 2021

9
Biagio Sorrentino

50 EUR since Jan 2021

10
Paolo Casale

50 EUR since Feb 2021

11
Anna Talarico

50 EUR since Feb 2021

12
Dario Chianetta

50 EUR since Feb 2021

13
Raffaella casotti

50 EUR since Feb 2021

14
Davide Carnevale

50 EUR since Mar 2021

15
peppe e lella

50 EUR since May 2021

Organizations

1
La festa di Mario

530 EUR since Jun 2021

Comunità Monachelle is all of us

Our contributors 42

Thank you for supporting Comunità Monachelle.

Biagio Sorren...

Admin

€50 EUR

Mariano Mollo

Admin

€5 EUR

La festa di M...

Spese legali

€530 EUR

Silvia Damiani

Spese legali

€200 EUR

Vin kap

Spese legali

€160 EUR

Lello Antico

Spese legali

€100 EUR

Incognito

Spese legali

€100 EUR

Anna Talarico

Spese legali

€70 EUR

Tommaso Sorre...

Spese legali

€60 EUR

gennaro ferrillo

Spese legali

€58 EUR

Imma Marziale

Spese legali

€55 EUR

Paolo Casale

Spese legali

€50 EUR

Budget


Transparent and open finances.

Today’s balance

€2,004.22 EUR

Total raised

€2,021.22 EUR

Total disbursed

€17.00 EUR

Estimated annual budget

€2,021.22 EUR

About


L’ex Convitto delle Monachelle a Pozzuoli è una struttura non utilizzata da anni di proprietà del comune di Napoli, a lungo rimasta preda del degrado e dell’abbandono. L’edificio è stato oggetto di ristrutturazione per renderlo un ostello della gioventù, ma il processo è stato interrotto a lavori quasi ultimati.

Dal 25 aprile 2017 la Comunità si sta dando da fare per rendere il posto di nuovo vivibile e svolge un’azione di presidio attivo sul luogo, relazione con le istituzioni e sviluppo progettuale.
Ci battiamo per riqualificare il bene dal basso e per contrastare la svendita a privati.

Dal 2017 siamo stati in frequente contatto con gli assessori al Patrimonio e Beni Comuni del comune di Napoli per capire come coniugare il riconoscimento di una comunita' che si autogoverna attraverso dichiarazione e pratica di usi civici che avviene in un bene patrimoiniale disponibile, in alienazione (tale e' lo status dell'ex Convitto Monachelle).
Nonostante il sostegno ed il riconoscimento da parte delle realta' della Rete Bene Comuni di Napoli, dell'Osservatorio dei Beni Comuni di Napoli, di 3 consigli comunali in cui sono state formulate ben 3 mozioni per estromettere l'ex Convitto delle Monachelle dall'elenco dei beni da alienare, delle dichiarazioni di impegno dell'assessore al Bilancio nonche' vicesindaco E. Panini nel produrre una nota scritta di riconoscimento ed encomio per le opere svolte dalle donne e dagli unomini della comunita', delle dichiarazioni (dal palco dell'ex Convitto Monachelle) del sindaco L. De Magistris all'imminente istituzione di un tavolo tecnico tra Comune di Pozzuoli, Comune di Napoli, Citta' Metropolitana, Comunita' Monachelle, nulla e' stato fatto: l'immobilismo in tutta la sua oppressiva densita'.

Nel 2018 abbiamo avviato un percorso di co-progettazione per la riqualificazione dell'ex Convitto delle Monachelle e della linea di costa con l'assessora all' Ambiente e tutela della salute, nonche' vicesindaco, F. Zabatta e l'assessore alla Pianificazione e governo del territorio R. Gerundo per il Comune di Pozzuoli e l'Istituto Tecnico Statale Commerciale e per Geometri Vilfredo Pareto di Arco Felice (Pozzuoli).
Di fronte a richieste concrete volte alla riqualificazione del sito: illuminazione, installazione di una fontana pubblica, allestimento di servizi igienici, allestimenti per dissuadere l'utilizzo di ciclomotori su un percorso pedonale, verifiche e rimozione di scarichi abusivi e barriere che impediscono il libero accesso alla linea di costa, abbiamo registrato un repentino cambio di direzione e disponibilita' da parte del Comune di Pozzuoli che si trasformera', nel giro di qualche anno (luglio/novembre 2020), in una vera e propria azione repressiva con lo sgomebro della comunita' Monachelle e  di circa 30 Senza Fissa Dimora.

Al contrario, la scuola attraverso il coinvolgimento dei giovani futuri geometri ha realizzato un progetto di riqualificazione dell'area esterna dell'ex Convitto: tante le ore impiegate dai giovani studenti e docenti tra rilievi, scambi con la comunita', progettazione.

Abbiamo voluto dare continuita' all'unico  contributo di riqualificazione , quello dato dai ragazzi, giovani dell'area flegrea.

Abbiamo promosso la fondazione di un Comitato di Scopo costituito da cittadini, associazioni dell'area flegrea, realta' napoletane della Rete Beni Comuni, associazioni nazionali.

Abbiamo intrapreso un ulteriore percorso: il riconoscimento di una comunita' che si prende cura di uno spazio lasciato in uno stato di incuria ed abbandono e dell'uso  civico, partecipato, aperto che ne rivendica sulla base del principio di sussidiarieta' (https://www.senato.it/1025?sezione=136&articolo_numero_articolo=118), della funzione sociale e accessibilita' da parte di tutti (https://www.senato.it/1025?sezione=122&articolo_numero_articolo=42)